Venezia, la Scuola Grande di San Rocco apre all’arte contemporanea

Venezia, la Scuola Grande di San Rocco apre all'arte contemporaneaDal 24 maggio al 3 novembre

La Scuola Grande di San Rocco, che ospita il grandioso ciclo dei Teleri di Jacopo Tintoretto, si apre all’arte moderna e contemporanea con il progetto ‘San Rocco Contemporaneo: in dialogo con Tintoretto’. A cura di Stefano Cecchetto e Giorgio Baldo, il progetto mette in relazione cinque grandi artisti del Novecento internazionale con l’opera del Maestro Manierista. Il primo appuntamento di questo ciclo, dal 24 maggio al 3 novembre, e’ dedicato alla figura di Emilio Vedova, un protagonista della scena internazionale del Novecento, e per la prima volta saranno esposte le sue opere che testimoniano il profondo legame che il giovane Vedova sentiva verso l’opera di Tintoretto fino alla maturita’ dei lavori piu’ recenti, in una mostra realizzata in collaborazione da Arciconfraternita Scuola Grande di San Rocco e Fondazione Emilio e Annabianca Vedova. Si potranno vedere gli studi di Vedova dal Tintoretto, realizzati in epoche diverse fin dal 1936, due sculture e una grande tela degli anni Sessanta fino al ciclo degli Oltre che l’artista realizzo’ nel 1985, in un ideale percorso che ritrova Vedova nei luoghi di Tintoretto. Le opere direttamente riferite a Jacopo Tintoretto saranno esposte, secondo il progetto di Germano Celant, Fabrizio Gazzarri e Stefano Cecchetto, come in un ideale viaggio e dialogo nel tempo quasi lo spettatore possa rivivere e percepire lo sguardo attento e sensibile che provoco’ Vedova in quella situazione di forte attrazione mentre il ciclo degli Oltre verra’ installato nella Sala Terrena tra le colonne della navata centrale.

Da Redazione

I commenti sono chiusi