Getyour way!: tirocini all’estero per persone con “bisogni speciali”

Getyour way!: tirocini all'estero per persone con "bisogni speciali"MODENA – C’è tempo fino al 14 marzo per partecipare al bando “Getyour way!”: un progetto che consentirà a 125 ragazzi che vivono una situazione di criticità cognitiva, disagio mentale o in una condizione di marginalità, di fare un’esperienza all’estero e acquisire competenze da spendere nel mondo del lavoro. Trovare la propria strada non è sempre così facile, ancor di più quando si è in una situazione di difficoltà ed esclusione sociale. L’iniziativa, rivolta a giovani tra 18 e i 30 anni, intende favorire l’inserimento lavorativo e il mantenimento dell’occupazione di persone con bisogni speciali, con tirocini formativi di due settimane all’estero.

Sei le possibili destinazioni: Blackburn, Londra, Granada, Panevezys, Ankara e Creta. In queste sedi i ragazzi potranno svolgere, accanto a esperienze professionalizzanti (corsi di lingua e stage), attività di socializzazione diversificate secondo la città di accoglienza (visite culturali, musica, teatro ecc.). Le prime partenze si terranno dal mese di maggio, in gruppi di 5 persone con 2 accompagnatori in modo che i ragazzi potranno sperimentare la propria autonomia all’interno di un percorso strutturato di formazione, studio e lavoro che risponda in maniera concreta alle particolarità dei singoli gruppi.

Il progetto, realizzato all’interno del programma Lifelong Learning Programme, con il sostegno della Commissione europea, è promosso dal Csv di Rimini, ente capofila, insieme con la rete dei Centri di Servizio per il Volontariato (Csv) di Emilia-Romagna, Marche e Calabria.

La borsa di tirocinio prevede la copertura dei costi dei corsi di formazione prima del viaggio, del biglietto di andata e ritorno, del soggiorno (vitto e alloggio), delle attività ricreative e professionalizzanti che si svolgeranno nel Paese di accoglienza e dell’assicurazione. Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 14 marzo 2014. Per maggiori informazioni:

Fonte volontariamo.it.

I commenti sono chiusi