Triggiano, disabile picchiato e rapinato: presi quattro minorenni

Triggiano, disabile picchiato e rapinato: presi quattro minorenniPrima insultato e derubato in strada, poi aggredito e rapinato all’interno della propria abitazione dalla baby-gang che lo aveva preso di mira. Vittima della duplice aggressione, un 44enne disabile di Triggiano. Solo in seguito al secondo episodio di violenza, l’uomo ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri, che hanno fermato quattro 16enni del luogo, per i quali il gip del Tribunale per i Minorenni di Bari ha disposto la misura cautelare del collocamento in comunità.

Tutto comincia il 2 dicembre. Il gruppo avvicina il 44enne in strada e tenta di portagli via una pedana in legno, da lui utilizzata come ‘scivolo’ per spostare lo scooter dall’abitazione alla strada. Lo prendono in giro, gli sputano addosso – racconta l’uomo ai carabinieri – gli chiedono 5 euro per restituirgli la pedana. Quando il 44enne, cedendo alla richiesta, prende il portafogli dalla tasca, glielo strappano, impossessandosi di 250 euro e della carta bancomat.

Ma le violenze non sono finite. Passano poche settimane, è il 16 gennaio. Questa volta la baby gang si presenta a casa dell’uomo, inabile al lavoro e titolare di una pensione di invalidità.Forzano la porta di ingresso con un piede di porco e si introducono nell’abitazione. Lo riempiono di calci e pugni, facendolo cadere per terra, e si impossessano del portafoglio con 220 euro e la nuova carta bancomat con relativo codice di sicurezza, prelevando poco dopo ben 600 euro.

Nonostante le ferite, l’uomo non si fa medicare al pronto soccorso, ma denuncia tutto ai carabinieri. In particolare, ad incastrare i quattro sono state le perquisizioni eseguite dai carabinieri nelle loro abitazioni. A casa di uno dei giovani gli investigatori hanno trovato i documenti della vittima, trovando riscontro alla denuncia dell’uomo.

Fonte BariToday

I commenti sono chiusi