Angeli a quattro zampe, bimbi aiutati dagli animali: pet therapy nell’asilo di Morciano

Angeli a quattro zampe, bimbi aiutati dagli animali: pet therapy nell'asilo di Morciano“Accogliamo con molto favore questo progetto presso la scuola dell’infanzia di Morciano – dichiara il sindaco Battazza – perché va sicuramente nella direzione di attuare un supporto verso bambini che ne trarranno un beneficio”.

Parte nella scuola materna di Morciano, con la collaborazione dell’associazione A.T.M.A. (attività terapeutiche mediante animale), un progetto di zooterapia, che riguarderà due bambini e che avrà la durata di un’ora per ciascuna seduta per un totale di otto appuntamenti. La pet therapy è una terapia ‘dolce’, basata sull’interazione uomo-animale, che integra, rafforza e coadiuva le tradizionali terapie e può essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie con obiettivi di miglioramento comportamentale, fisico, cognitivo, psicosociale e psicologico-motivo.
Non è quindi una terapia a sé stante, ma una co-terapia che affianca una terapia tradizionale in corso. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e, tramite questo rapporto, stabilire sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico sia stimolare la partecipazione attiva del paziente. L’Associazione A.T.M.A. è una organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus) i cui fini esclusivi di solidarietà umana, civile e culturale sono fissati ed indicati dettagliatamente dallo statuto; a Morciano interverranno le istruttrici ed educatrici cinofile Donatella Roberts e Katia Rizzo che si avvarranno di un labrador, di un cane corso e di un golden retriever.
Attraverso una vicinanza corporea ed emotiva con l’animale, l’attività dell’Associazione vuole arricchire le esperienze senso-percettive, motorie ed emotive dei diversi soggetti, sia in ambito terapeutico che educativo. Alla fine degli otto appuntamenti verrà svolta una festa che coinvolgerà tutti i bambini della scuola materna. “Accogliamo con molto favore questo progetto – dichiara il sindaco Claudio Battazza – perché va sicuramente nella direzione di attuare un supporto verso bambini che ne trarranno un beneficio e questo non può che farci piacere e rappresentare un buon viatico per uno sviluppo futuro di questo tipo di progetti”.

Fonte Rimini Today

I commenti sono chiusi